Joy Lloyd

Joy Lloyd
 

Leggo e scrivo praticamente da sempre, ancora prima di cominciare effettivamente a saper tenere la penna correttamente.
Amavo osservare gli adulti e con la mia limitata coordinazione infantile tracciavo cerchi e segni, per me ora incomprensibili, su ogni superficie possibile. Proprio ovunque.

I miei autori preferiti sono troppi. Di alcuni mi son piaciuti solo alcuni libri, di altri solo un paragrafo, altri ne sono innamorata. Metterli in ordine verticale mi è impossibile ma uno tra i preferiti è sicuramente Abbott; e se leggerai il mio libro Storia di un quadrato che voleva diventare un cuore capirai anche il perché.

 

Joy Lloyd - Nebula House Storia di un quadrato che voleva diventare un cuore